I fagottini di lattuga sono un antipasto o un secondo piatto facile e veloce, molto saporito ed originale. Un piatto fresco perfetto per questi giorni di caldo. Perfetti da servire ad una cena tra amici, perchè semplici ma d'effetto e ottimi anche per i bimbi che spesso le verdure non le mangiano. Si possono fare mille varianti, la mia è una versione dal sapore agrodolce, infatti ho abbinato le mele rosse con un caprino non troppo stagionato e con il prosciutto cotto affumicato (di Praga), quest'ultimo dà il giusto sapore affumicato sposandosi perfettamente con la dolcezza della frutta.

Ricetta

15

30

45

Ingredienti

6 foglie di Lattuga, 6 fette Prosciutto cotto affumicato (di Praga), 1 Mela rossa, 1 Cipolla, 2 Patate , 100 g Caprino (non molto stagionato), Pecorino sardo (da grattugiare), Olio evo, Sale, Pepe , Rosmarino

Istruzioni

Sciacquare le foglie di lattuga e poi scottarle in acqua bollente per pochi secondi. Scolarle e trasferirle in una ciotola con acqua e ghiaccio. , Togliere la buccia alle patate e tagliarle a dadini. Cuocerle in acqua bollente per 15 minuti circa, poi trasferirle una volta scolate in una padella con un filo di olio, la mela e il caprino tagliati a cubetti e la cipolla tagliata a velo. Cuocere per 15 minuti. Regolare di sale, pepe e rosmarino., Asciugare con un canovaccio pulito le foglie di lattuga e sistemare le fette di prosciutto cotto affumicato sopra e distribuire al centro la dadolata di patate, mele e caprino. Chiudere le foglie a fagottino e condire con un filo di olio extra vergine d'oliva e una grattugiata di pecorino sardo.

AUTORE

Picture of Paola

Paola

Piemontese DOC. Sono cresciuta tra Torino, Biella e Mondovì, mangiando risotti, polenta concia e bolliti misti. Nel mio corpo scorre Nebbiolo, ma vado in crisi d’astinenza se non vedo il mare e se il sole non mi scalda. Amante della vita stra-ordinaria, dei controsensi e dei contrasti. Mamma di un bimbo piccolo di nome Francesco e di un pelosetto a 4 zampe di nome Speck. ......

Leggi di più su Paola

RICETTE CORRELATE

Lascia un commento