Triglie su purè di fave

L’odore del mare unito al profumo contadino della tradizione. Due preparazioni molto semplici dove i sapori rimangono intatti. Un secondo piatto sostanzioso ma con pochi grassi.

Ma ora vediamo come preparare le nostre gustosissime Triglie su purè di fave

Print Friendly, PDF & Email

Istruzioni

  • 1. Triglie: incidere con una forbice o un coltello il ventre per togliere le interiora; lavare l'interno con acqua fredda per eliminare tutti i residui; tagliare le pinne laterali, ventrali e dorsali; togliere le squame sotto acqua corrente con un coltello non troppo affilato dalla coda verso la testa.
  • 2. Lavare bene le triglie, salare, cospargere di prezzemolo e inserire nel ventre mezzo spicchio di aglio.
  • 3. Chiudere nel cartoccio le triglie e cuocere in forno a 200°C per 30-40 minuti.
  • 4. Purè di fave: sgranare le fave e sbollentarle in abbondante acqua per circa 30 minuti, scolarle sotto l'acqua fredda e poi frullarle con un mixer ad immersione con un filo di olio e un bicchiere di acqua; aggiustare di sale.
  • 5. Accompagnare le triglie con il purè di fave servito con delle scaglie di pecorino.

Condividi

A proposito di Paola...

Paola

Sono nata a Torino il 15/04/1987 dove ho vissuto fino a marzo del 2014, poi sono “emigrata” in Salento, a Tricase (LE). Ho una laurea magistrale in Architettura indirizzo Pianificazione ...